Il male dei mali

A pensarci bene è la più grande verità dei nostri giorni ma nessuno finora ha avuto il coraggio neppure di nominare.
Sto parlando del peggiore e devastante vizio da sempre: l’essere avidi.
Non che gli altri vizi siano meno peggio ma per me l’avidità è il peggiore in assoluto.
Un’avidità che si è prepotentemente infiltrata nella mente della gente tanto di farla diventare un caposaldo della società.
Ha travolto talmente le nostre menti che siamo giunti persino ad insegnarla ai nostri figli ancor prima di venire al mondo.
Un’insaziabile tendenza ad accumulare denaro con qualsiasi mezzo lecito e non lecito.
Qualcosa di mostruoso che alla fine mostra unicamente la nostra insoddisfazione.
Una perenne insoddisfazione che ci ha resi totalmente apatici di fronte a qualsiasi reale e serio problema.
Neppure davanti, ad esempio, alle assurde situazioni climatiche che stiamo vivendo e che ci interessano direttamente, non riusciamo più a reagire o peggio ancora facciamo finta di nulla.
Siamo giunti persino a denigrare l’intelligenza se questa non ha come fine ultimo il profitto del giorno stesso.
Mai specie sulla Terra si era fatta atrofizzare la mente fino a questo livello.

17 maggio 2019 -
©Roby2019