Birdwatchers irrispettosi

Birdwatchers irrispettosi 1 19

Ci sono delle regole chiare di comportamento che ogni serio birdwatcher dovrebbe conoscere ed applicare sempre.

Inoltre c’è un importante regola da mai sottovalutare per le specie in pericolo di estinzione e cioè la segretezza dei luoghi.
Non per invidia ma per la protezione della specie che ha la priorità assoluta.

Eh sì !
La rovina di questa società è la moda o meglio l’essere IN.

Che fa paura e che tutto ciò a preso piede anche nella scienza sminuendola sotto un certo aspetto.
Infatti tutti, ma proprio tutti, possono partecipare a qualsiasi ricerca scientifica.

Solo che questo “ tutti “ non ha nulla a che vedere con una qualsiasi seria ricerca scientifica e per di più non porta alcun beneficio ai diretti interessati, in questo caso, degli uccelli.

Uccelli che hanno ovunque grossi problemi come ad esempio in montagna, durante la nidificazione sul terreno dove cani liberi gironzolano distruggendo nidi, uova o i piccoli.

Un biologo/ornitologo italiano, tanto per intenderci uno vero scienziato, 2 anni fa, al Centro Cicogne di Racconigi mia ha detto con un tono triste e preoccupato:

“ pochi anni fa eravamo in 300 (gli studiosi) in Italia che si occupavano degli uccelli oggi con i birdwatchers siamo migliaia …. ma l’Atlante appena terminato ha un valore inferiore al quello del passato “

A buon intenditore poche parole.

Oggi, domenica, 20 gennaio 2019, alle ora 11.00, Svizzera:

Non birdwatchers ma ladri di anime quali sono, con il loro egoistico ed irrispettoso comportamento hanno fatto involare un rapace in pericolo sul territorio ticinese per uno scatto.
Una specie che ho potuto immortalare con un 300mm a 20/25 metri un ‘ora prima, senza alcun disturbo di sorta.
Invece questi ladri di anime pur avendo dei teleobiettivi più potenti non si sono accontentati e si sono avvicinati a circa una dozzina di metri facendo involare l’uccello.

Al mio battere di mano e complimentandomi per il loro irrispettoso comportamento si sono immediatamente allontanati ma era già troppo tardi.

Ma non finisce qua poiché altri 2 individui, donna e uomo, si sono comportati in questo modo nelle vicinanze.

“ Povera è quella scienza che si avvale di questi individui per le ricerche “

da: La scienza moderna, questa disperata

20.01.2019 -
©Roby2019