dalla scienza 3

la pugnalata TRE

Mi è stato inviato mesi fa, 2018, un interessantissimo opuscolo che riguardava i pericoli che incontrano gli uccelli negli agglomerati.

Delle ampie vetrate degli edifici, alle porte, ai cancelli in vetro resina e, udite udite, anche dalle recinzioni dei giardini, anch’essi in vetro resina.
Trappole mortali a tutti gli effetti.

Opuscolo veramente ben fatto, in carta patinata lucida, inviato agli architetti della Svizzera.

Mi ero permesso di far notare che non era sufficiente inviare questo interessantissimo opuscolo ai diretti interessati ma bisognava andare nei programmi televisivi ad informare di questa pericolosissima stupida ed attuale moda alla gente.
Questo mio ultimo scritto è stato senza ombra di dubbio l’ennesima goccia che ha fatto traboccare il vaso a qualcuno di Sempach e non.
Anche se a dirla tutta, dietro, ci sono altri “ cristiani “.

Qualcuno avrà detto:
Mamma mia, un ignorante e io mi permetto di aggiungere, intelligente purtroppo, si è permesso di scrivere questo ?
Non esiste. Gliela faremo pagare.

Anni prima invece avevo denunciato cosa accadeva nelle Bolle di Magadino tra cani liberi, turisti a prendere il sole o con le canoe e l’ultima moda con i puddles, i Mosé del 21 secolo.

Avevo anche informato dei comportamenti di alcuni birdwatchers che usavano i richiami, che non restavano sui sentieri et cetera. In poche parole senza tener conto delle regole fondamentali di comportamento di un birdwatcher.

Alcuni sono pure convinti che in natura tutto sia statico e quindi ciò che qualcuno osserva il giorno prima, lo puoi osservare anche tu il giorno dopo.


Mettiamo assieme anche tutto questo ben di Dio …. la pugnalata doveva gioco forza arrivare.

Anche se a dir tutta la verità era da molto tempo già stata programmata e capirete nelle prossime pagine.

continua
27 dicembre 2018 - ©Roby2018