Facile far del male

Com’è facile far del male a qualcuno per nascondere la propria frustrazione. Per sentirsi vivi, potenti e per non essere soli poiché solo la cattiveria può far compiere atti crudeli che di cristiano non hanno nulla.
Ai “boccaloni “ dico solo questo: “ troppo facile lavori i panni in casa d’altri e non vedere i propri “.
E senza il magari,
Tutti a festeggiare la Santa Pasqua.
Da brividi.

Ma è più corretto parlare di menti contorte.
Menti dove si nascondo dei segreti di atroce sofferenza.
In nessun essere vivente esiste il desiderio di far del male, di umiliare, di compiacersi della propria malignità se non nell’uomo, se uomo si può chiamare.


Ma la cosa che fa più male è vedere che molta gente si fa abbindolare da questi spregevoli individui credendo anche alle fandonie più incredibili.

Alla fine bisogna chiedersi:
ma come può un individuo intelligente credere a tutto ciò che gli viene raccontato su una persona ?


Proverbio sioux
“ prima di giudicare una persona cammina per 3 lune nei suoi mocassini “

“ Quello che pensano gli altri di te riflette loro stessi, non tu “

©Roby2017